Come ripartirà il turismo in Italia: il PIANO del ministro Dario Franceschini

Come ripartirà il turismo in Italia: il PIANO del ministro Dario Franceschini

(siviaggia) Che il turismo abbia subito un crollo non è un segreto e l’Italia, che di turismo vive (vale il 13% del nostro PIL), è stata molto penalizzata. Secondo quanto è emerso in occasione di un incontro online intitolato “Turismo prossimo venturo: il rilancio riparte dai territori”, organizzato da ISNART-Unioncamere per l’Osservatorio sull’Economia del Turismo delle Camere di commercio, la situazione risulta a dir poco drammatica (-90% di fatturato secondo Pier Ezhaya, presidente di Astoi, l’associazione dei tour operator).

In base ai dati raccolti, il 2020 si chiude con 53 miliardi di euro in meno rispetto al 2019 e per i primi tre mesi del 2021 si stima una perdita di ricavi di 7,9 miliardi di euro. Il motivo è dovuto principalmente alla riduzione di turisti internazionali in tutto l’arco dell’anno per via della pandemia di Covid e che nei mesi estivi ha superato il 60% e si stima che per i primi mesi del 2021 ci sarà una riduzione del 60% dei flussi italiani e dell’85% di quelli internazionali.

Al webinar tenuto è intervenuto anche il ministro per i Beni e le attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, secondo il qualei “Finita l’emergenza sanitaria, il turismo tornerà molto in fretta, tornerà impetuoso e con quei tassi di crescita enormi che abbiamo conosciuto negli ultimi anni. Gli stranieri, che nel 2019 contavano il 50% dei turisti in Italia, torneranno presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *