Macarons: ricetta ufficiale

Macarons: ricetta ufficiale

Ma quanto sono eleganti e bellissimi i macarons Bimby? Colorati o no, fanno sempre la loro splendida figura!

Questa ricetta è fantastica: ti permette di realizzare in casa un piccolo capolavoro di pasticceria! Deliziosi biscottini da farcire con ganache al cioccolato e al cioccolato bianco… ma puoi usare anche marmellata, panna montata o crema al formaggio. 

Inoltre, questa è una di quelle ricette che ti permette di riutilizzare gli albumi d’uovo rimasti inutilizzati, come la torta di albumi, la torta al limone, i biscotti al cocco, la torta Pavlova e le lingue di gatto.

Ingredienti

  • 150 g di zucchero al velo
  • 150 g di farina di mandorle
  • 50 g di acqua
  • 150 g di zucchero semolato
  • 2 albumi

Per la farcitura

Ti serve

Preparazione

Metti nel boccale 150 g di zucchero al velo, 150 g di farina di mandorle e trita 10 Sec. Vel. 7. Togli e tieni da parte.

Versa in un pentolino 50 g di acqua, 150 g di zucchero semolato e inizia a scaldare, tenendo a portata di mano il termometro da cucina.

Nel frattempo inserisci la farfalla nel boccale ben pulito e asciutto e aggiungi 2 albumi.

Quando la temperatura dello sciroppo sarà arrivata a 115° comincia a montare gli albumi.

Quando sarà a 121°, versa lo sciroppo dal foro del coperchio e continua a montare 4 Min. Vel. 4.

Versa la meringa (che si trova nel boccale) sul composto di farina di mandorle e zucchero tenuta da parte (al primo passaggio) e amalgama, fino ad ottenere un composto liscio.

Metti il composto in una sac à poche con bocchetta da 8 mm e stampa i macarons su una placca foderata di carta da forno.

Lascia riposare a temperatura ambiente, senza coprirli, per 20-30 Min. Per verificare che siano pronti per la cottura, sfiora leggermente la superficie: non deve attaccarsi alle dita.

Accendi il forno a 140° (preferibilmente, in modalità ventilata).

Inforna i macarons e cuoci per 14 Min. a 140°.

Lascia freddare prima di staccare.

Una volta freddi, i macarons sono pronti per essere farciti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *