I dati raccolti dall’applicazione Salute di un iPhone diventano la prova chiave per risolvere un caso di stupro e omicidio. È quanto sta accadendo in questi giorni in Germania, dove un uomo è sospettato di aver violentato e ucciso una giovane di soli 19 anni, gettando poi il cadavere in un fiume. Gli investigatori, sfruttando i dati di movimento raccolti dall’applicazione di Cupertino, sono infatti riusciti a ricostruire abbastanza fedelmente gli spostamenti del presunto colpevole.Leggi il resto dell’articolo

-> Fonte