Il gruppo di Mountain View ha contribuito negli anni scorsi a favore l’accesso alla realtà virtuale con iniziative come quella legata a Cardboard, visore low cost in cui inserire il proprio smartphone. Ora Google sceglie di sperimentare un nuovo approccio alla creazione e alla fruizione dei contenuti: nasce il progetto VR180, che già conta due partner di rilievo.Leggi il resto dell’articolo

-> Fonte