Facebook ha presentato un nuovo sistema che spera possa ridurre il fenomeno del “revenge porn” all’interno della sua piattaforma. Trattasi di quel fenomeno che vede gli utenti pubblicare “foto intime” di altri iscritti per vendetta. All’interno di un post sul suo blog ufficiale, il social network ha detto che inizierà a utilizzare un sistema di photo-matching per evitare che le immagini intime postate senza il permesso possano essere condivise nuovamente su Facebook, Messenger, o Instagram.Leggi il resto dell’articolo

-> Fonte